- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

ARCHEOLOGIA: finalmente a casa, ad Aidone (En), gli acroliti di Demetra e Kore

Lunedì 7 dicembre, alle ore 10, nella Sala Conferenze del Palazzo Esa a Catania (in via Santa Maria la Grande) nel corso di una conferenza stampa sarà presentato ai giornalisti il programma di iniziative con cui prende il via “Morgantina 2009-2011. Il Ritorno delle Dee”. Il progetto prevede il ritorno in Sicilia di una serie di preziosi reperti – fra cui la “Dea del Getty”, conosciuta come “Venere di Morgantina – trafugati nei siti archeologici della provincia di Enna circa trent’anni fa e giunti attraverso mercanti d’arte clandestini negli Stati Uniti.

Si comincia il 13 dicembre con l’inaugurazione nel Museo Archeologico di Aidone (En) della mostra dedicata agli Acròliti di Dèmetra e Kore, i reperti della fine del VI secolo a.C. esposti fino al 2007 al Bayly Art Museum della Virginia University. “Si tratta – spiega la Basile – degli esemplari più antichi finora conosciuti di statue di grandi dimensioni eseguite nella tecnica acrolitica, cioè con le estremità (teste, mani e piedi) in marmo, mentre il corpo, in terracotta o legno, era rivestito di abiti in stoffa. Sono appena tornati ad Aidone dopo una pulitura preliminare curata dal Centro Regionale per  la Progettazione e il Restauro di Palermo”. Le due statue, che nella mitologia greca sono madre e figlia, dee delle messi e dell’alternanza delle stagioni, si offriranno agli sguardi dei visitatori in una inedita versione firmata dalla stilista siciliana Marella Ferrera.

La grande manifestazione in programma ad Aidone domenica 13 dicembre – che coinvolgerà oltre 400 volontari coordinati dal Comune – sarà preceduta sabato 12 da una Giornata di Studi a carattere internazionale organizzata dalla Soprintendenza di Enna in collaborazione con la Provincia e l’Università Kore di Enna, che la ospita, e con i Comuni di Aidone e Piazza Armerina. Vi prenderanno parte archeologi e studiosi di grande fama. Fra questi i coordinatori della missione di scavo statunitense a Morgantina, Malcom Bell e Carla Antonaccio.