- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Palermo. Che bravo Cammarata. Rinuncia all’IPERF ma blocca i rimborsi della TARSU 2006

E’ come il gioco delle tre carte. Non riesci mai a trovare il bandolo della questione solo che, nel caso di Cammarata, il trucchetto è stato svelato.

Rinuncia all’aumento dell’IRPEF e i palermitani stavano cominciando gioire. Il sindaco Cammarata, chiacchierato quanto si vuole, ha rinunciato a tartassare i suoi cittadini, ma ecco che il re tira fuori dal cilindro la carta vincente e ripristina l’aumento del 75% della TARSU del 2006.

E cosa ti combina Cammarata? Approva una delibera elimina le censure del TAR mantenendo l’aumento del tributo.

Il giochetto mette definitivamente nel cassetto il programma di rimborsi che tutti speravano dopo il ricorso vinto al TAR e dopo la delibera con cui l’am,ministrazione aveva approvato il rimborso attraverso la detrazione dell’importo dovuto del 2006 da stornare  tributo 2009. 

Non tediamo i lettori di tutti i passaggi giuridici precisiamo solo che è tornata l’aumento del tributo anche se il Consiglio comunale aveva provveduto ad approvare  la manovra correttiva con il taglio di 50 milioni di euro, togliendo fondi ai teatri Biondo e Massimo, ai vigili urbani e agli anziani. Teoricamente Cammarata si ritrova in mano un bel malloppo che però non potrà essere reinserito in bilancio prima dei fatidici 30 giorni di legge entro i quali chiunque potrà impugnare la delibera e rimettere tutto in discussione.

Un bel modo  di amministrare la città.