- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

AGRICOLTURA. Incredibile, la regione si scorda di aver dichiarato lo stato di crisi e lo dichiara nuovamente

agricolturaSecondo quanto afferma  il deputato Salvino Caputo, la Giunta Regionale questa mattina avrebbe dichiarato lo stato di crisi dei mercati per i comparti agricoli dell’Ortofrutta del settore vitivinicolo del cerealicolo dell’olio e della zootecnia. 

La cosa non dovrebbe stupire visto che la crisi strutturale dell’agricoltura è latente e viene da lontano. 

La cosa che stupisce invece è che a distanza di quasi un mese, viene ufficializzato lo stato di crisi peraltro dichiarato esattamente 28 giorni fa. Esattamente il 30 di settembre … 

Verrebbe da sorridere se non si trattasse di cose serie.  

Infatti, il pomeriggio del 1° ottobre , alcuni funzionari della Regione Siciliana hanno informato i manifestanti che il governo regionale aveva dichiarato lo stato di calamità e la sospendere dei tributi. 

Comunicazione confermata dal Capo di Gabinetto della Prefettura di Caltanissetta, Dr.ssa Messina, da noi contattata e  che ha  confermato, affermando di avere copia delle delibere, che la giunta regionale in data 30 settembre aveva varato le due azioni in questione. Noi ne avevamo data notizia proprio il 1° ottobre, confortati dalle assicurazioni ricevute dalla Prefettura. (vds. articolo http://www.osservatorio-sicilia.it/2009/10/01/agricoltura-la-regione-dichiara-lo-stato-di-calamita/ [1])

Adesso, la nuova decisione che mette in serio dubbio l’azione di governo. Infatti, come è possibile varare lo stato di crisi il 30 settembre, trasmettere copia della delibera alla Prefettura di Caltanissetta e poi, il 27 ottobre … dichiararlo nuovamente?

Ora è possbile che la giunta dimentichi un atto, ma tutto l’apparato che gira intorno alla giunta, i vari consiglieri, dirigenti, capi di gabinetto e funzionari direttivi, possono aver dimenticato un atto di governo ?

La cosa preoccupa e non poco…