- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Messina. Il solito regalo. Tristi riflessioni di un “Siciliano”

[1]Mi ricordo di una scenetta con Totò e Luisella Boni. Il grande comico veniva turlupinato dalla giovane e bella signora, moglie di un avvocato datore di lavoro del primo. Era una scommessa da vincere e l’ingenuo Totò cadeva nella rete.

Risultato, la signora vinceva la scommessa col marito -“vuoi vedere che mi faccio invitare a cena dall’introverso e imbranato tuo dipendente?”-e Totò era licenziato e costretto persino a pagare la costosissima cena….ma ,colpo di scena,come si conviene teatralmente, la signora oltre che bella è anche buona e torna con l’assegno della vincita: un milione delle vecchie antiche lire degli anni 70!

L’ho ricordato, forse un pò con disagio,quando ho visto i funerali delle vittime di Giampilieri … stamane a Messina.

E ho provato ad immaginare fosse, questo inopportuno ricordo,una allegoria di ciò che è successo ieri,e forse l’altroieri e ancora e sempre in questo nostro Sud…preso in giro dalle mene e dalle menzogne del ricco Nord, sfruttato, utilizzato e infine messo sul lastrico…senza pietà, come fosse cosa da passatempo, come se non palpitasse e non vivesse una propria particolarissima vita.

E ho pensato con rabbia, livore, sgomento che la “signora”fosse tornata indietro anche stavolta…ma l’assegno, anzi la cambiale da usura ancora da pagare adesso la vedevo sul teleschermo (non ho volontariamente voluto partecipare e per rispetto ad un dolore troppo privato e per non incontrare certi personaggi e per non partecipare all’ennesimo raggiro): vedevo la concelebrazione solenne,i visi compunti delle “autorità”, le bare … le bare avvolte da un drappo, da un tricolore, la “loro”bandiera, quel simbolo che per noi meridionali ha rappresentato due guerre mondiali e milioni di morti; 30 milioni di emigrati e migliaia di morti; il ricatto della criminalità organizzata e altre migliaia di morti; il lavoro nero e sottopagato e ancora centinaia di morti : ecco,mamma “italia”(i minuscola) torna sempre indietro come la sollecita signora, ma regala solo una santa messa , qualche fiore, qualche faccia di bronzo regolarmente presente e un drappo tricolore…     
Non ho altro da scrivere….
Maurizio Castagna