- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Confagricoltura Sicilia. Il nubifragio di Messina era un disastro prevedebile

“L’ultima  alluvione che si è abbattuta sulla nostra isola mette in secondo piano il dramma degli agricoltori per i nuovi gravi danni subiti. La lunga scia di sangue e distruzione che ha colpito la popolazione del  messinese, alle  cui vittime ed ai loro familiari va il pensiero di tutti gli agricoltori siciliani, ha riportato drammaticamente  l’attenzione sui pericoli legati  al grave dissesto idrogeologico”.

E’ questo l’amaro  commento del presidente della Confagricoltura, Gerardo Diana all’indomani  della tragedia che ancora una volta ha colpito la provincia dello stretto. “Non è la prima volta – evidenzia ancora Diana – che  il  territorio di Messina paga un enorme tributo di  vittime innocenti per l’incuria e per l’abbandono di un  territorio dov’è quasi completamente  scomparsa la presenza dell’uomo”.

Diana esprime quindi l’auspicio che non si verifichino altre tragedie prima di mettere mano a politiche in grado di frenare la grave emorragia demografica dai territori svantaggiati e difficili della nostra regione dove l’agricoltura continua ad essere l’unica fonte di reddito.