- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Le false notizie di “sicurezza” del voto in Afghanistan

[1]Il governo Afghano ha imposto la censura sugli atti di violenza durante le operazioni di voto nel paese. E questo di per se è un atto deplorevole, ma ben più grave è la censura, o l’autocensura dei media italiani che ieri hanno sbandierato ai quattro venti che il voto è avvenuto in condizioni di sicurezza e senza incidente.

Tutto rigorosamente falso.

Più di 50 persone sono state uccise nella giornata di Giovedi proprio in occasione delle elezioni presidenziali.

Ministro degli Interni,  Hanif Atmar, ha riferito che nove poliziotti e nove civili sono stati uccisi durante le operazioni di voto e 27, tra cui 14 poliziotti, sono rimasti feriti.

Ed ancora, secondo il ministro della Difesa Abdul Rahim Wardakm, sono stati uccisi otto soldati e 25 feriti e quattro kamikaze.

Fonti della polizia afghana affermano che nella provincia settentrionale di Baghlan, 21 combattenti talebani e il capo distrettuale della polizia sono rimasti uccisi in scontri. era stato ucciso in una serie di scontri.

Un bollettino di guerra ignorato dai media nazionali italiani. Censura di stato o autocensura ?