Osservatorio SiciliaOsservatorio Sicilia

2 commenti: esprimi la tua opinione
 comitatosiciliano ha scritto il 18 Agosto 2009 7:04

Gentile Direttore,
la ringrazio per il risalto che ha voluto dare al mio contributo.

Scrivere che la Sicilia nel ‘800 fosse il paradiso è certamente bagliato, ma non si può negare che stesse molto meglio in proporzione ad oggi.
D’altronde alcuni primati come quello del primo transatlantico italiano, dell’unica amministrazione a non avere debito pubblico, della costruzione della prima macchina a vapore “Made in Sicily” avvenuta già nel 1846 a Palermo quando la Fiat nacque nel 1899, fa capire che le cose non andavano poi così male come spesso è stato detto.

Solitamente si dipinge una Sicilia in perenne lotta per la propria indipendenza, vengono rappresentati i siciliani un popolo di guerrieri, eternamente oppressi dallo straniero invasore.
Ma è reale questa condizione?io non credo perchè i siciliani sono in realtà un popolo molto pacifico (megghiu porcu ca surdatu) inoltre, cosa ben più importante, se noi siamo da sempre in lotta per l’indipendenza dove sta la legittimazione storica per essere indipendenti?

 Santo Trovato ha scritto il 28 Settembre 2009 10:51

In risposta a “comitatosiciliano” vorrei ricordare che la Sicilia fu stato indipendente dal 1139 al 1816 e sino al 1814, il Regno di Sicilia, pur nelle varie dominazioni, aveva mantenuto il proprio autogoverno, rappresentato dal Parlamento Siciliano, fino a quando il Re Ferdinando I di Borbone, compie un vero e proprio colpo di mano e riunisce Regno di Sicilia e Regno di Napoli sotto una sola Corona, cioè quella del neonato Regno delle Due Sicilie, eliminando il Parlamento Siciliano che dichiara de facto decaduto.

In Sicilia ci sono state almeno 5 rivoluzioni di ispirazioni indipendentista: 1282 Vespro Siciliano; 1820 rivoluzione a Palermo, che porta all’insediamento di un governo provvisorio, dichiaratamente separatista; 1848 nuova rivoluzione indipendentista (Non meno di quattro rivoluzioni ebbero luogo sull’isola tra il 1800 ed il 1849 contro i Borboni, con quest’ultimo in particolare che diede vita ad uno stato indipendente che sopravvisse 16 mesi); 1866 “rivoluzione delle 7 giornate e mezzo di Palermo”; 1943 con la nascita del Movimento Indipendentista Siciliano (MIS) e 1944 con la costituzione dell’ EVIS (Esercito Volontario per l’Indipendenza della Sicilia).

QUANTE ALTRE NAZIONI POSSONO AVANZARE UNA SIMILE “LEGITTIMAZIONE STORICA PER ESSERE INDIPENDENTI” ?

Torna su

Categorie Articoli


Comunicati Stampa


Notizie in Breve


Archivi


Il mio stato