- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Inedificabilità entro i 150 metri dal mare. STRANO: in alcuni casi aumentare il limite dei 150 metri, e negli altri ?

[1]Prove di speculazione edilizie? Pare proprio di si. Continua l’assessore al Turismo, Strano, a parlare della necessità di rivedere il vincolo di inedificabilità entro la fascia dei 150 metri dal limite delle coste.

E ritorna affermando che la sua era solo una proposta migliorativa rispetto all’attuale normativa e se la prende anche con il Wwf che secondo lui e tra i tanti che non hanno ben compreso la sua “escursione” sul vincolo. Infatti dichiara che “Dispiace che dirigenti di una associazione seria e, di solito, bene informata come il Wwf, abbiano letto con superficialità le mie dichiarazioni in una conferenza stampa e riportate dalle agenzie, e facciano intendere una mia volontà di deturpare e devastare le coste della Sicilia, cosa peraltro fatta da amministrazioni, anche locali, passate e di diverso colore politico. L’argomento riguardava gli insediamenti turistico-alberghieri, e addirittura sono arrivato a dire che, in alcuni casi, potrebbe essere opportuno aumentare la distanza dei 150 metri dal mare per il vincolo di edificabilità”. Questo è quanto ha voluto replicare al codirettore generale del Wwf Italia, Gaetano Benedetto.

E’ polemica di agosto oppure c’è qualcosa sotto? Gli interessi sono molti e l’affermazione dell’assessore, secondo cui “in alcuni” casi si può pensare di aumentare il limite confermerebbe l’intenzione che nella generalità dei casi questo limite bisognerebbe ridurlo.

Noi, come tutti pensiamo, l’abbiamo capita così e le continue escursioni di Strano confermano ci confermano che l’intenzione principale sarebbe proprio la diminuzione del limite.

E’ la via nuova di incrementare il turismo… edilizio.