- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

La bandiera italiana. Un intruso negli edifici non statali

[1]Bossi e la Lega non sparano nel mucchio come i benpensanti “nazionalisti” credono. Ogni sua mossa ed ogni sua proposta ha una sua logica.La bandiera italiana nazionale è oggi esposta in permanenza davanti a tutti gli uffici regionali, provinciali e comunali, in palese violazione dell’articolo 2 lettera c) della legge 22/1998 promulgata dall’allora presidente Scalfaro.

Infatti, la legge, nel rispetto delle autonomie regionali e nel rispetto delle identità regionali prescrive che la bandiera italiana vada esposta nelle sedi regionali, provinciali e comunali “in occasione delle riunioni degli stessi”.

Va da sé che la bandiera italiana va esposta solo quando il consiglio e,  come nel caso della Regione Siciliana, il parlamento, sono riuniti e questo, nella ratio della norma, per “informare” i cittadini che quando vedono la bandiera italiana, ciò significa che i consigli sono in riunione e quindi sono nelle funzioni politiche ed amministrative. That’s all.

Il vassallaggio politico pseudo unitario e la assoluta ignoranza delle norme di legge, fanno si che la bandiera italiana e quella europea siano permanentemente esposte senza che nessuno , eccetto l’Osservatorio per la Tutela dell’Immagine della Sicilia che ha chiesto inutilmente ai prefetti, peraltro incostituzionali in Sicilia, il rispetto della norma di legge, avesse mai avuto nulla da eccepire.

Un vassallaggio politico e pseudo unitario smentito clamorosamente da un legge dello stato italiano che riconosce, alle province autonome di Trento e Bolzano e alle regione a statuto speciale, l’autonomia di regolare l’esposizione della bandiera nazionale nel rispetto dei limiti degli statuti speciali e delle relative norme di attuazione.

[2]Nel caso della Sicilia, con l’approvazione della legge 1/2000, la Regione Siciliana ha una proprio bandiera e ha dettato le norme anche per la bandiera italiana, confermando le previsioni nazionali.

Paradossalmente, in molti amministrazioni siciliane il vessillo con la triskele non viene esposto … in favore della bandiera nazionale.

Anche questa è dimostrazione di appartenenza culturale e politica ad una regione.