- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Il governo italiano legalizza il riciclaggio, il governo USA combatte seriamente gli evasori

[1]Storie di mondi e di governi. In Italia il governo ha varato lo “scudo fiscale“, una sorta di indulto per quanti, evasori fiscali della finanza, dell’industria, del commercio, piccoli e grandi evasori accumunati da un unico ideale delinquenziale, hanno trasferito illegalmente capitali all’estero, accumulati illegalmente e quindi non denunciabili,mettendosi al riparo delle leggi dello stato .

Evasori che altro non sono che delinquenti e chissà quanti appartenenti alla criminalità organizzata dedita al traffico di droga e di armi, che oggi, hanno un complice: lo stato italiano.

Con un colpo di spugna tutti possono riportare i loro denari in Italia, anonimamente e senza pagare il fio della colpa.

E’ l’apoteosi per una stato di diritto. La vittoria dei furbi sugli onesti. La consacrazione dell’Italia come stato “dedito all’evasione legalizzata”.

Di ben diverso spessore uno stato, quello americano, che si mette d’accordo con una delle principali banche svizzere, l’UBS, per avere la lista dei 52 mila evasori americani che hanno trasferito presso l’istituto svizzero i capitali illecitamente, e come garanzia … non sanziona la banca.

Gli evasori americani saranno individuati e accusati di evasione fiscale e trasferimento illecito all’estero di capitali. Due reati che in America sono gravissimi e si rischia anche 20 anni di carcere.

In Italia invece, chi evade il fisco ed esporta denaro all’estero, si vede premiato, così, per non mortificare la sua inclinazione a deliquere.

Che grande stato che è l’Italia. Chi ruba milioni di euro viene premiato e chi, per necessità, ruba un panino, viene sbattuto in carcere…