- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Scuolabus a Marsala. Nel segno della … continuità, una sola ditta partecipante, ribasso 0,719%

Si è ieri presso la sede dell’Istituzione Marsala Schola, la gara per l’assegnazione dell’appalto dei servizi di scuolabus per l’anno scolastico 2009/2010. Importo base del bando 1.522.000 più IVA di legge per 11 mesi di servizio, dal 1° di settembre 2009 al 31 luglio 2010.

Alla gara secondo informazioni forniteci dal Direttore dell’istituzione dr.ssa Maria Celona, ha partecipato solo una ditta, precisamente la C.S.I. Italia che peraltro è la stessa che si era assicurata l’appalto dal gennaio 2008 al 30 giugno 2009. Anche allora la gara ebbe una sola azienda partecipante e l’appalto fu aggiudicato con un ribasso dello zero virgola.

Nel segno della continuità quindi e la cosa è alquanto curiosa perché per il secondo anno consecutivo ad una gara pubblica di una certa importanza economica, nel 2007 si trattava di un appalto di 2,5 milioni di euro mentre quest’anno di 1,5 milioni di euro,  si presenta una sola azienda e il ribasso offerto pari allo 0,719. Oggi, come in occasione della gara del  2007, l’offerta a ribasso dello zero virgola, appare irrisoria, quasi ridicolo per una gara di siffatta importanza. Un ribasso del genere non appare nella logica delle cose a meno che non si pensi di essere l’unica ditta partecipante. Già , ma in questo caso come si può essere sicuri di essere i soli partecipanti ?

Stranezze incomprensibili.

Tornando al bando, secondo informazioni avute dall’istituzione la pubblicità della gara è stata fatta da Marsala Schola oltre che sulla GURS e sulla GUE, sui quotidiani “Giornale di Sicilia” “La  Repubblica” e “Quotidiano di Sicilia”, nonché sul periodico regionale  “Sicilia Imprenditoriale” e questo non sembra in armonia con le disposizioni di legge (Art. 35 integrato dall’art. 23 della L.R. 7/2003 e modificato dall’art. 126, comma 6, della L.R. 17/2004) peraltro richiamate a margine del bando di gara, che prescrivono la pubblicazione sulla GURS e sulla GUE, anche su tre quotidiani regionali ed un periodico sempre regionale. L’aver pubblicato il bando su un quotidiano a livello nazionale, non esclude, sempre secondo le norme, la pubblicazione su tre quotidiani regionali.

Va da sé che  il bando andrebbe ripubblicato perché sembrerebbe evidente che la procedura di pubblicazione sia stata irregolare.

In ogni caso, la commissione presieduta dalla dr.ssa Celona non ha assegnato la gara perché ritiene che le motivazioni addotte dalla ditta circa l’offerta vadano chiarite nel dettaglio perché presentano alcune incongruenze. Normale routine perché è stato richiesto alla ditta di chiarire quei punti rilevati dalla commissione. In caso contrario potrebbe essere necessario un nuovo bando di gara.

Abbiamo chiesto via email al Direttore dell’Istituzione dr.ssa Celona, una dichiarazione su quanto da noi evidenziato ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta.

A margine va sottolineato che il direttore Michele Santoro è stato oggetto di una pesante aggressione verbale da parte di un persona non dell’istituzione, successivamente individuato come un responsabile della ditta che ha presentato l’unica offerta,  ed è stato costretto a far intervenire una pattuglia dei Carabinieri di Marsala, per verbalizzare l’accaduto e rilevare i nomi dei testimoni al fatto.

Del fatto, anche per motivi precauzionali,  la redazione dell’Osservatorio ne darà comunicazione ufficiale alla Procura della Repubblica di Marsala.

Laguna Blu per le Vostre vacanze a ... Paceco (TP) [1]

Laguna Blu per le Vostre vacanze a ... Paceco (TP)