- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

La vita e l’arte di Renato Guttuso. Il 18 luglio a Bagheria

Sabato 18 luglio a villa Cattolica, sede del museo Guttuso verrà presentato il volume, “Renato Guttuso. Biografia per immagini, curato da Fabio Carapezza Guttuso, ed edito per i tipi di Città Aperta nell’ambito della mostra curata da  Dora Favatella Lo Cascio che ritrae il Maestro bagherese in oltre 200 scatti per lo più inediti custoditi presso gli Archivi Guttuso a Roma. 

Da Sanderman a Sanford Roth, da Eugen Hass a Lee Miller a Ugo Mulas, da Ferdinando Scianna a Jacqueline Picasso sino a Giuseppe Tornatore e Pino Settanni: questi i nomi dei più noti  fotografi che hanno raccontato per immagini la storia di Guttuso spesso ripreso nel suo studio, luogo che racconta la sua storia, la sua arte, i suoi incontri e gli oggetti che arricchivano le stanze e raccontano un’esistenza.

Gli studi rappresentano luoghi di riflessione, di creazione ma anche location di importanti incontri e di fascinazione; per questo motivo le immagini riprese dall’obiettivo fotografico sono ancora più attraenti perché raccontano storie.

“Ancora un grande evento a villa Cattolica – esordisce il sindaco Biagio Sciortino – con questa mostra attraverso la lettura della sua vita per immagini, Guttuso ci racconta del suo mondo, quello dell’artista intellettuale e quello dell’uomo. In queste immagini riusciamo a leggerlo, tra le sue opere e la sua quotidianità rendendoci sempre più vicini alla sua essenza di bagherese e di cittadino del mondo”.

“La mostra Renato Guttuso, Biografia per immagini, così come L’edicola, l’unica grande scultura di Renato Guttuso, vuole testimoniare la ferma volontà di comunicazione. A futura memoria.

Il nostro bisogno di vedere per “farci un’idea” è grande e importante. È attraverso le testimonianze visive e materiali che una civiltà ci ha lasciato che riusciamo a immaginarla e a identificarla” – così riferisce l’assessore alla Cultura Sergio Martorana che insieme a Sindaco, direttrice del museo ed a Fabio Carapezza Guttuso saranno presenti all’inaugurazione. 

“Il progetto espositivo ed editoriale dedicato alla biografia di Guttuso è da considerarsi quale appendice della recente mostra Renato Guttuso. La potenza dell’immagine 1967-1987 che ha ripercorso l’ultimo e complesso ventennio del pittore, sino alla sua scomparsa” – scrive nella prefazione al volume la direttrice del museo.

“Tale appendice è peraltro un fil rouge riconducibile alla mostra del 2003, Dal Fronte Nuovo all’Autobiografia1946-1966, nonché allo studio del primo ventennio che ha ricostruito la vicenda artistica del pittore dagli anni della formazione a quelli della guerra, con la mostra Dagli esordi al Gott mit uns del 1987.

Essa fu la prima ricognizione di quella trilogia che il Museo Guttuso insieme agli Archivi Guttuso hanno intrapreso in quegli anni con l’obbiettivo, felicemente raggiunto, di illustrare più di mezzo secolo d’arte e di vita, raccogliendo gli esiti delle ricerche compiute da specialisti nazionali e internazionali per comporli in uno schema di coerente riflessione”. 

La mostra potrà essere visitata sino al 30 ottobre.