- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Rientro dei capitali : In nome di una nobile causa si favoriscono evasori fiscali, imbroglioni, delinquenti e crimine organizzato

“La scelta di Di Pietro di declinare l’invito del Presidente della Repubblica ad una tregua è più che giustificata quando si respirano nell’aria nuovi imbrogli con leggi inaccettabili in nome di giuste cause”. È questo il commento di Roberto Soldà, vice presidente del movimento Italia dei Diritti, riguardo alle dichiarazioni del leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, sulla legge dello scudo fiscale per il rientro dei capitali dall’estero. La bozza dell’emendamento, proveniente dagli uffici del ministero dell’Economia, prevede una sanatoria con esclusione di punibilità per coloro che, avendo denaro all’estero, provvedono a farlo rientrare in Italia acquistando titoli di Stato (Bot e Cct). “Se – continua l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro –  tutte le persone che acquistano o depositano legalmente utili all’estero non hanno nessun problema a farli rientrare in Italia, c’è da chiedersi che tipo di denaro rientrerà con questo emendamento? In nome di una nobile causa, come quella di trovare fondi per la ricostruzione in Abruzzo, si favoriscono evasori fiscali, imbroglioni, delinquenti e crimine organizzato. Come ha suggerito Di Pietro, l’unica voce fuori dal coro della politica italiana a tutela della legalità, sarebbe opportuno che i soldi sporchi vengano sequestrati e quindi assegnati per la ricostruzione dell’Aquila”.