- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Per Alfano Berlusconi un grande avvocato del Sud? Peggio di un nemico

Spesso accade che l’ammirazione per una persona arrivi fino a negare anche le evidenze, ma nel caso di Angelino Alfano l’affermazione : “…Penso che il partito del Sud ci sia gia’ ed e’ un partito riconosciuto, cioe’ il Pdl “. E’ un partito che ha vinto le elezioni ripetutamente al Sud e che ha come leader Silvio Berlusconi che in questi anni e’ stato un grande avvocato del Sud”, questa affermazione appare come una solenne presa in giro per tutto il sud e la Sicilia.

Che Angelino Alfano, Ministro del governo Berlusconi incensi e lodi il suo capo e il suo partito nazionalista, vabbè, ma che arrivi al punto di mistificare la verità definendo Berlusconi “un grande avvocato” del sud, appare proprio come la negazione della verità.

A parte l’incremento delle truppe americane a Sigonella, più volte contestato dal Movimento per l’Indipendenza della Sicilia, sempre smentito dal governo nazionale e dal grande capo USA mentre la casta siciliana poneva e pone la sua attenzione altrove, la politica di Berlusconi per il sud non si è distinta da quella degli altri governi del passato ed ha usato ed usa l’Isola, come gli altri, per i suoi giochi politici e per i grandi interessi della finanza e dell’industria del nord.

Si ascriverà ai grandi meriti di Berlusconi l’aver creato i presupposti “industriali quali inceneritori, rigassificatori e ora anche le centrali nucleari” per la distruzione totale della Sicilia, colonizzata e costretta ad essere “al servizio” della nazione Italia.

Alla Sicilia ed ai siciliani le raffinerie, le fabbriche di morte, gli inceneritori, i rigassificatori, le centrali nucleari, le centrali elettriche, la povertà, la disoccupazione e la casta politica siciliana; agli italiani invece, elettricità, carburante, gas e città pulite dalla spazzatura che sarà “smaltita” in Sicilia.

Se questo signor Berlusconi è un grande avvocato per il Sud è auspicabile che arrivi presto un vero e dichiarato nemico della Sicilia … a parte la casta politica siciliana ovviamente.