- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Ittica Mediterranea. Martino Morsello, imprenditore, scrive a Lombardo

Ho appreso  in data odierna  dal giornale di Sicilia che lei si è interessato giustamente   del peschereccio siciliano sequestrato dai maltesi. Le chiedo di interessarsi anche del fallimento illegittimo della mia azienda con 120 dipendenti, fallimento 17/2003, che in atto è in corte di appello a Palermo in attesa di sentenza di revoca in quanto i giudici non hanno rispettato la legge 102 del 92 nazionale e la legge della regione siciliana 14/98 che ha modificato la legge regionale 92/81. Lei è stato puntualmente informato sulla vicenda della ittica mediterranea e non mi risulta che abbia mai preso posizione. Le chiedo pertanto così come di sua competenza nel suo territorio siciliano far rispettare una legge della regione siciliana. Da giorni sto protestando davanti la prefettura di Trapani per sensibilizzare l’opinione pubblica su come non vengano rispettate le leggi nazionali e siciliane in vigore con grave danni per la democrazia e l’economia dell’isola. Abbiamo assistito all’intervento, credo sciagurato, del sottosegretario all’interno Mantovano che venendo a Trapani il 26 di giugno ha contribuito a creare disordine nella mente dei siciliani sul ruolo delle attività mafiose. Infatti il sottosegretario Mantovano ha fatto un protocollo di intesa per salvaguardare le aziende di Grigoli (addetto dagli inquirenti mafioso) e i posti di lavoro che la mafia ha creato e soprattutto per salvaguardare quelle banche che da un eventuale fallimento delle aziende di Gricoli dovevano rimborsare milioni e milioni di euro alla eventuale curatela fallimentare. Mi chiedo e Le chiedo quante altre aziende sono state costrette a chiudere dalla entrata in vigore della legge 108/96 fino ad oggi senza che lo Stato sia intervenuto, forse perchè tali aziende non erano mafiose?. Le sarei grato se mi desse una risposta per inscritto o anche verbale.