- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Lunedì 1° Giugno l’assessorato regionale agricoltura chiude per disinfestazione. Malcostume o reato?

In ogni caso uno spreco di risorse visto che si paga la giornata di lavoro a persone che se ne stanno tranquillamente a casa per un motivo che appare del tutto “inesistente. Comunque sia, continuano le adesioni alle disinfestazioni organizzate il giorno prima del fine settimana, o di un festivo, o come accade spesso a cavallo di due festività.

Lunedì 1 giugno gli uffici dell’assessorato regionale dell’Agricoltura (in viale Regione siciliana 2771 e 4600 a Palermo) resteranno chiusi per la disinfestazione dei locali.

Una giornata “di lavoro” a totale carico dei contribuenti quella del 1° giugno e un conseguente lungo meritato ponte, ben quattro giorni (sabato 30, domenica 31 maggio, lunedì 1° giugno e martedì 2) per i dipendenti regionali dell’assessorato.

Il giochetto della disinfestazione non regge ad un controllo tecnico del servizio perchè da informazioni assunte direttamente presso una azienda nazionale che effettua servizi di disinfestazione emerge che  per una disinfestazione “totale”  ad ampio spettro contro insetti volanti e striscianti, comprese pulci e zecche, il tempo necessario per l’evaporazione del prodotto, sia esso solvente o fumigante, varia dalle due alle sei ore. La squadra disinfestazione per un’area di circa 3.000 mq impiega mediante un’ora per completare il lavoro.

Quindi l’operazione si può benissimo predisporre alla chiusura degli uffici senza alcuna necessità di chiudere gli uffici il giorno dopo, o come avviene, addirittura per più giorni. E allora coma mai questo andazzo in Sicilia finora non è stato fatto cessare?

Si aspettano adesioni e soprattutto si aspetta di sapere quando le competenti autorità attenzione ranno il problema.