- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

FIAT: la regione appoggia gli operai ma politicamente resta inconcludente

[1]E’ triste assistere con quotidiana regolarità alla insipiente azione di governo della Regione Siciliana.

Politicamente inconcludente, amministrativamente sprecona e clientelare, la politica siciliana a buon titolo potrebbe vantarsi del titolo di “bau bau micio micio”, ovvero, tante chiacchiere, tante prese di posizione, tante promesse di legalità e trasparenza per poi ….

Siamo in periodo elettorale e l’attivismo delle chiacchiere e senza freni nell’Isola. Tutti diventano improvvisamente trasparenti, vicino al popolo ed ai lavoratori e poi chissà do ve saranno.

Intanto, l’ennesima azione propagandistica viene dall’assessore Scoma che annuncia la presenza in prima fila del Gonfalone della Regione Siciliana a Torino con gli operai siciliani dello stabilimento Fiat di Termini Imerese.

Scoma trionfante annuncia che :”sono qui per dimostrare che il governo della Regione Siciliana è con loro e ne appoggia la coraggiosa e civile tenacia per la difesa del posto di lavoro , questi lavoratori raccolgono voci di una prossima chiusura dell’impianto. Mentre la Fiat si espande, acquisisce il colosso GM e la Opel mi sembra paradossale che in Italia l’azienda torinese invece non dia certezze, lasciando i lavoratori abbandonati a sé stessi. Il governo della Regione farà il possibile per convincere Marchionne a puntare ancora di più su Termini Imerese”.

Il governo regionale non deve fare il possibile, deve solo pretendere che i milioni di euro che i siciliani hanno regalato alla FIAT che da parte sua non ha mai mantenuto gli impegni, che lo stabilimento rimanga produttivo e nella dotazione organica attuale.

Per una volta il governo siciliano dia prova di maturità, usi lo statuto e se proprio la FIAT insiste nel suo atteggiamento, allora provochi la rottura e faccia rinverdire i fasti dell’industria siciliana nel settore dell’auto.

Ricordiamo a Scoma che la tecnologia siciliana raggiunse un livello tale che nel 1846 fu costruita nella suddetta fonderia, la prima macchina a vapore interamente siciliana e la FIAT nacque solamente nel 1899.

Era il tempo della mitica Oretea industrie automobilistiche.

Ma Scoma. Probabilmente, non sa neanche della sua esistenza.