- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

SISMA in Abruzzo: l’assessore regionale Incardona, va in Abruzzo. Altro viaggio “istituzionale” inutile a carico della collettività.

[1]E’incredibile ma il presenzialismo in certe situazioni non ha bisogno di proselitismo. Dopo il Presidente della Regione Raffaele Lombardo e di Vittorio Sgarbi, Sindaco di Salemi subiti partiti per l’Abruzzo a fare probabilmente confusione e creare turbative all’opera di soccorso, ecco che l’assessore Regionale alla Presidenza Giovanni Ilarda sarà domani in Abruzzo, dove conta di incontrare il Presidente della Regione colpita dal sisma, (sicuramente molto impegnato in faccende molto più imporaanti che ricevere l’assessore Ilarda) per verificare personalmente la situazione determinatasi in seguito al terremoto e l’andamento delle attività della protezione civile siciliana partita alla volta delle zone terremotate già nella giornata di ieri. Non c’è necessità di verificare la’zione della protezione civile siciliana in quanto questa, una volta inviata in zona di soccorso, è sotto la responsabilità operativa e d’impiego del Commissario Strardinario.  

Ilarda ha messo a disposizione anche un elicottero della protezione civile regionale ed ha disposto che sul sito internet istituzionale (www.regione.sicilia.it [2]) sia aperto un apposito spazio web per spiegare ai siciliani come inviare un contributo finanziario a favore dei terremotati con un semplice sms, invitando i siciliani a dimostrare ancora una volta la loro generosità e solidarietà nei confronti di chi vive un dramma purtroppo ben noto anche alle nostre popolazione più volte colpite, nel passato, da catastrofi analoghe.

L’assessore Ilarda ha informato anche tutti i sindaci siciliani dell’iniziativa assunta a favore delle popolazioni e della raccolta di fondi.  “Oltre alla prima colonna mobile che è partita nella notte e che ha appena raggiunto l’Aquila – informa l’assessore alla Presidenza – stamani sono partiti, dalle province di Enna, Caltanissetta e Messina, altri 27 tecnici ‘agibilitatori’ e gli operatori della protezione civile degli uffici di Palermo sono pronti ad intervenire con ulteriori uomini e mezzi se necessario“.

Queste importanti azioni a favore delle popolazioni colpiti dal sisma, guastate da un inopportuno e criticabile presenzialismo.

La solidarietà egregio assessore Ilarda, è sobria, silenziosa ed invisibile.