- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

E Lombardo, dimenticato da Berlusconi, lasciato ad aspettare l’equipaggio di AirOne, si accorge che i trasporti aerei da e per la Sicilia non funzionano

[1]Doveva rimanere lui, Raffaele Lombardo, due ore su un aereo per alzare la voce. Che fino ad oggi migliaia di siciliani siano stati costretti a subire, e continuano a subire, disagi per ritardi anche di 12 o 24 ore e cancellazioni dei volo, spesso ingiustificati e dettati solo da convenienze economiche (aerei vuoti) non sembra molto importante.

Il Presidente che ha voluto informare la cittadinanza di aver “saltato” una riunione di giunta perché costretto ad attendere due ore per partire a causa della mancanza dell’equipaggio dell’aereo di Air One, non sembra abbia speso una parola per i disagi che quotidianamente subiscono i cittadini.

 “Questo è uno dei segnali – ha affermato Sonia Alfano – del totale distacco tra la classe dirigente ed i cittadini, loro datori di lavori, che da anni subiscono i disagi del trasporto aereo italiano. Mentre noi cittadini siamo costretti a subire da anni qualsiasi inefficenza senza poter ricorrere a nessuno strumento, Lombardo, che evidentemente non si è mai accorto di nulla, ricorre alla denuncia utilizzando strumenti legali che i cittadini invece non posseggono o che non possono permettersi” .

La Cai, la nuova compagnia aerea, si fa per dire, nata dal fallimento di Alitalia e la fusione con Air One, sta mostrando tutti i suoi limiti e dopo aver regalato al contribuente italiano qualcosa come cinque miliardi di debiti, continua a regalargli disservizi e danni.

“Lombardo, in quanto leader di un partito di governo – dichiara Sonia Alfano –  condivide la responsabilità di questo disastro e la sua denuncia appare oggi come un’azione tanto ridicola quanto fuori luogo. Ad ogni modo sono felice per il fatto che anche Lombardo, anche se con un po’ di ritardo, si sia accorto del pessimo stato in cui versa il trasporto aereo italiano”.