- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

La storia negata: 30 marzo 1282 il Popolo Siciliano libera la Sicilia dall’esercito guelfo-angioino

[1]Nessuna ricorrenza ufficiale per una data storica di grande importante per il popolo siciliano. La politica colonialista savoiarda prima, democratica e repubblicana oggi, ha tentato di distruggere tutta la storia siciliana riscrivendola secondo le proprie necessità.

La data del 30 marzo 1828 è quanto di più alto ed importante può esserci nella storia del popolo di Sicilia, eppure, nessun ricordo ufficiale e nessuna celebrazione da parte di una casta politica feudale siciliana sempre più protesa verso interessi romani, quasi a voler cancellare dalla storia pagine di gloria del popolo siciliano.

Fino a qualche anno fa i fatti storici siciliani, quelli reali, quelli non deformati dalla bibliografia ufficiale, erano quasi sconosciuti. Con l’avvento di internet, l’unico veicolo d’informazione globale che non può essere censurato, sta venendo alla luce la storia gloriosa della Sicilia e i grandi tradimenti di signorotti dell’epoca monarchica che nel vano tentativo di mantenere i loro privilegi e il loro tenore di vita, si sono venduti per un tozzo di pane a Casa Savoia.

Anno dopo anno, mese dopo mese, giorno per giorno, internet ci regala pagine di storia vera che dovrebbe cominciare a far riflettere la casta feudale politica siciliana.