- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. dal 7 marzo mostra fotografica sull’emigrazione

[1]Sicilian Crossing è la mostra fotografica che si apre sabato prossimo, 7 marzo, nel Convento del Carmine di Marsala. L’esposizione – che si avvale tra gli altri del patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana – è promossa dall’Assessorato alle Attività culturali ed è curata da Marcello Saija, direttore della Rete dei Musei siciliani dell’Emigrazione. “L’obiettivo è far conoscere volti e storie della Sicilia del periodo migratorio verso l’America, sottolinea l’assessore Giovanni Piazza; vicende sofferte, che ci inducono a riflettere anche sull’attuale fenomeno migratorio che investe l’Italia”. Così, attraverso un centinaio di pannelli fotografici, si potranno rivivere comportamenti e riti che precedono la partenza verso il cosiddetto “sogno americano”: le valigie di cartone, la paura per il lungo viaggio, l’imbarco, le navi stracolme di migranti. Le immagini – che si potranno ammirare per tutto il mese di marzo – raccontano anche il primo impatto dei nuovi arrivati in America, nonchè la vita delle comunità siciliane negli USA. L’inaugurazione della mostra Sicilian Crossing nel Convento del Carmine, sarà preceduta da un convegno – organizzato in collaborazione dell’ANFE – che affronterà le tematiche connesse al fenomeno migratorio in America nel periodo compreso tra la fine del 1800 e i primi decenni del ‘900. I lavori di sabato prossimo, a partire dalle ore 10.00, si apriranno con il saluto del sindaco Renzo Carini, cui seguirà l’introduzione del professore Marcello Saija e gli interventi degli altri relatori.Sicilian Crossing è la mostra fotografica che si apre sabato prossimo, 7 marzo, nel Convento del Carmine di Marsala. L’esposizione – che si avvale tra gli altri del patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana – è promossa dall’Assessorato alle Attività culturali ed è curata da Marcello Saija, direttore della Rete dei Musei siciliani dell’Emigrazione. “L’obiettivo è far conoscere volti e storie della Sicilia del periodo migratorio verso l’America, sottolinea l’assessore Giovanni Piazza; vicende sofferte, che ci inducono a riflettere anche sull’attuale fenomeno migratorio che investe l’Italia”. Così, attraverso un centinaio di pannelli fotografici, si potranno rivivere comportamenti e riti che precedono la partenza verso il cosiddetto “sogno americano”: le valigie di cartone, la paura per il lungo viaggio, l’imbarco, le navi stracolme di migranti. Le immagini – che si potranno ammirare per tutto il mese di marzo – raccontano anche il primo impatto dei nuovi arrivati in America, nonchè la vita delle comunità siciliane negli USA. L’inaugurazione della mostra Sicilian Crossing nel Convento del Carmine, sarà preceduta da un convegno – organizzato in collaborazione dell’ANFE – che affronterà le tematiche connesse al fenomeno migratorio in America nel periodo compreso tra la fine del 1800 e i primi decenni del ‘900. I lavori di sabato prossimo, a partire dalle ore 10.00, si apriranno con il saluto del sindaco Renzo Carini, cui seguirà l’introduzione del professore Marcello Saija e gli interventi degli altri relatori.