- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Il voto alla Giunta regionale. Media voto 1,92

Eletto con oltre il 60% dei suffragi regionali, Lombardo, sulla scia delle tante berlusconiane promesse, si è perso nei menadri della vecchia cara politica siciliana fatta di “convergenze e condivisioni” tanto cari alla insipiente casta di Palazzo D’orleans e Palazzo Reale.

Autonomista e difensore dell’autonomia statutaria, come non ricordare le sue battaglie per lo Statuto che voleva cambiare (duo Lombardo-Miccichè), poi applicare (durante le elezioni) , e più recentemente, ricompostosi il duo Miccichè-Lombardo, aggiornare.

Ascaro per sua stessa definizione (Bari, dicembre 2005) ha portato a Palermo la sua politica insipiente catanese aprendo una vera e propria guerra con il “gemello politico” Cuffaro.

Ma a differenza di Cuffaro, Lombardo non ha un partito strutturato e variamente rappresentato in tutta la Sicilia. L’attuale presidente conta politicamente sono nel catanese e la sua ascesa alla poltrona presidenziale, imposta da Cuffaro che probabilmente si sta mangiando le unghie per la decisione presa, era stata annunciata come l’inizio di un cambiamento epocale per la Sicilia salvo dimostrarsi, in tutto e per tutto, identitico ai suoi predecessori che almeno non si sono presentati come autonomisti.

In questi 7 mesi solo annunci, tanti tagli (specie alla sanità), aumento delle spese per privilegi della casta e nient’altro. Tutto come prima quindi, con tanto di parentopoli e assistenzialismo. Una brutta copia del passato tinta e ritinta.

E i voti, in decimi, del nostro giornale non possono non riflettere questa situazione di incapacità politica di governare per la Sicilia e per i Siciliani.

[1]Lombardo Raffaele – Presidente media 4

Politica economica : 3

Politica sociale: 3

Progettualità: 3

Comunicazione 7

[2]Giovanni Ilarda – Assessore alla Presidenza media 2,75

Politica economica 0

Politica Sociale 2

Progettualità 2

Comunicazione 7

[3]Massimo Russo – Assessore Sanità media 2,75

Politica economica 2

Politica sociale 2

Progettualità 2

Comunicazione 5

[4]Giovanni La Via – Assessore Agricoltura – media 1,75

politica economica 2

Politica sociale nv

Progettualità 1

Comunicazione 4

[5]Antonello Antinoro – Beni culturali – media 1,5

Politica economica 3

Politica sociale nv

Progettualità 1

comunicazione 2

[6]Michele Cimino – Finanze – media 2,75

Politica economica 1

Politica sociale 1

Progettualità 7

Comunicazione 2

[7]Francesco Scoma – Politiche sociali e enti locali media 1,75

Politica economica 2

Politica sociale 1

Progettualità 1

Comunicazione 3

[8]Giuseppe Gianni – industria media 1,5

Politica economica 2

Politica sociale nv

Progettualità 2

Comunicazione 2

[9]Luigi Gentile – Lavori pubblici media 1

Politica economica 2

Politica Sociale nv

Progettualità 0

Comunicazione 2

[10]Carmelo Incardona – Lavoro, Previdenza, Emigrazione media 2

Politica economica 2

Politica sociale 1

Progettualità 1

Comunicazione 4

[11]Giuseppe Sorbello – territorio e ambiente media 1

Politica economica 2

Politica sociale nv

Progettualità 0

Comunicazione 2

[12]Giambattista Bufardeci .- Trasporti media 1

Politica economica 1

Politica sociale nv

Progettualità 0

Comunicazione 3

[13]Roberto Di Mauro – Cooperazione – artigianato e pesca media 1,25

Politica economica 2

Politica sociale nv

Progettualità 0

Comunicazione 3