- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

REGIONE: la Giunta vara la riforma e attiva lo spoil system ma la Corte Costituzionale lo ha già bocciato nel 2007

La giunta regionale ha approvato il disegno di legge che riduce drasticamente il numero dei dipartimenti, ridisegna le competenze di ogni assessorato e apre una nuova pagina nella storia dell’assetto dell’amministrazione regionale.

In conseguenza di ciò il governo ha anche deciso di avvalersi delle norme sullo spoil system, azzerando i contratti di dirigente generale a tutti i dipendenti dell’amministrazione regionale.Rimangono in vita, fino alla naturale scadenza, solo i contratti  stipulati con  dirigenti “esterni”.

Ma secondo la Corte Costituzionale, sentenza 23 marzo 2007, n. 103, lo spoil system, ovvero la revoca dell’incarico dirigenziale può essere determinata solo a seguito di scadenza del contratto in essere. Secondo la Corte infatti, è costituzionalmente illegittima la revoca delle funzioni legittimamente conferite ai dirigenti al di fuori delle ipotesi di una accertata responsabilità dirigenziale in presenza di determinati presupposti ed all’esito di un procedimento di garanzia puntualmente disciplinato.

Lodevole iniziativa quella del governo siciliano ma che appare quasi come la questione della riduzione delle assenze nella P.A. in questi ultimi due mesi, uno spot pubblicitario.