- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

SANITA’ SICILIANA : L’ASSESSORATO SMENTISCE, I DUBBI PERMANGONO

L’assessorato regionale alla sanità smentisce di avere revocato l’accreditamento a 212 centri convenzionati privati, così come riportato oggi da un quotidiano.

Fin qui parrebbe tutto a posto ma la precisazione del dirigente generale dell’ispettorato regionale Sanità, Saverio Ciriminna, “il competente ufficio dell’assessorato regionale alla Sanità sta correttamente controllando la posizione degli studi professionali e dei laboratori d’analisi che non erano stati inclusi dalle Ausl negli elenchi …

…per verificare se in realtà sono in possesso dei requisiti previsti dal decreto assessoriale n. 890 del 2002 o se la loro esclusione è stata causata da modalità operative adottate dalle AUSL non sempre coerenti e conformi con le istruzioni date nel tempo dalla Regione“, fa sorgere molti dubbi e il sospetto che questo “controllo” serva in realtà a far rientrare dalla finestra strutture uscite dalla porta principale e che non dovrebbero essere accreditate.

A questo punto si può ipotizzare che il dissesto sanitario rimarrà come rimarranno le strutture private e gli sprechi,  gli unici a pagare saranno sempre i cittadini che già pagano un ticket pari al 300% di quanto pagano in Lombardia e in Veneto e in cambio continueranno ad ricevere un servizio sanitario da terzo mondo e sempre più ridotto.

Avanti con il cambiamento…